gianfranco serra scultore

Oggi parliamo di un artista molto particolare che sta emergendo nel panorama artistico regionale, Gianfranco Serra.
Classe 1971, cresce e risiede in un paesino in alta Marmilla, USELLUS.
Già da bambino si dimostra molto curioso ed attivo; figlio di genitori contadini ma nella sua famiglia si respira la passione per l’arte avendo un fratello pittore molto conosciuto a Trento ed una sorella pittrice e ceramista (accompagnata da 30 con il maestro Giuseppe Bosich pittore di alto livello molto apprezzato venuto a mancare l’anno scorso) famosa in tutta Italia.
Influenzato dall’arte sin dalla tenera età, Gianfranco a 20 anni decide di partire in Toscana per lavoro rimanendoci per ben 20 anni svolgendo altre mansioni come, ad esempio, operare presso l’azienda vinicola Zonin azienda vinicola ZONIN ed il castello Di Albola , sempre tenuta ZONIN.
Trascorsi tutti questi lunghi anni, decide di ritrasferirsi nella sua amata Isola diventando muratore e piastrellista ma vivendo questa mansione non come un lavoro, bensì come una forma d’arte vera e propria.
Pian piano, con l’andare del tempo, la sua passione per la scultura prende piede e soprattutto forma, appassionandosi e trovando la sua identità nella lavorazione del ferro che Gianfranco Serra svolge con tecniche proprie molto particolari, permettendo così alle sue sculture di sembrare quasi animate.
Ora come ora la sua notorietà, anche dovuta dalla frequente pubblicazione delle sue sculture sui Socials, si sta espandendo rapidamente ed alcune sue creazioni sono esposte anche al Museo del Cagliari Calcio.
Noi di Cagliari Live Magazine siamo sicurissimi questo sia solo l’inizio di una lunga e rigogliosa carriera come artista, scultore e forse anche musicista perché, come ci anticipa durante la nostra chiacchierata, ci sono forti novità dietro l’angolo .
E tutti noi, pazientemente come sempre, saremo pronti ad aggiornarvi.

Fonte: Angelia Ascatigno

Consent Management Platform by Real Cookie Banner