• 24 Settembre 2022 18:57

Cagliari Live Tv

La nuova Web TV di Cagliari Live

Troppa Inter per un Cagliari poco combattivo: alla Unipol Domus é 1-3

Mag 15, 2022
partita cagliari inter

Cagliari e Inter avevano un unico imperativo per provare a raggiungere i rispettivi obiettivi: vincere. Alla fine prevalgono le motivazioni dell’Inter che si impone per 1-4 e continua a tallonare il Milan per la corsa scudetto. Per il Cagliari ora é terribilmente complicata.

La prima occasione é nerazzurra con Perisic che conclude dalla media distanza e impegna Cragno che si rifugia in angolo. Al 6′ ci prova Calhanoglu al volo, ma il pallone termina tra le braccia dell’estremo difensore rossoblù. Il Cagliari però é aggressivo e lo dimostra due minuti più tardi con la conclusione ad incrociare di Lykogiannis che mette in leggera difficoltà Handanovic.

Al 10′ l’Inter segna con Skriniar, ma dopo qualche secondo e il richiamo del VAR il gol viene annullato per un fallo di mano dello stesso giocatore nerazzurro. Al 20′ invece é il turno di Marin che riesce a trovare un pertugio per battere in porta da poco fuori area, ma la sua conclusione termina a lato.

Al 26′ però non ci sono controgiudizi che tengano e l’Inter passa in vantaggio con Darmian. Proteste veementi dei rossoblù, perché nell’atto di colpire il pallone con la testa, l’esterno si appoggia e sgomita Lykogiannis. Al 39′ Lautaro con l’ennesima serpentina entra in area e conclude, ma Cragno é bravo a sventare la minaccia.

Al 45′ la doppia occasione capita tra i piedi di Lautaro che prima coglie il palo e poi chiama Cragno ad un miracolo. É l’ultima occasione della prima frazione di gara.

Secondo tempo. Alla prima occasione, l’Inter raddoppia con Lautaro che sfila via dalla marcatura di Altare e trafigge un incolpevole Cragno. Al 53′ però Lykogiannis fa esplodere la Unipol Domus dopo tanta sofferenza e riapre immediatamente i giochi.

Al 68′ Keita, entrato nella ripresa, va vicino al colpo del pari. Sguscia via Skriniar e tenta un pallonetto a tu per tu con Handanovic, ma la palla termina alta. Dieci minuti più tardi Perisic fa gelare per un istante il pubblico con il suo colpo di testa, che per fortuna termina a lato.

Lautaro quandi vede il Cagliari si accende e prima una girata al volo spaventa solamente Cragno, poi all’84’ arriva il colpo del KO con cui sigla l’1-3. Baselli prova con un colpo da fuori a riaprire nuovamente la gara, ma la sfera si accasa ben oltre la traversa.

Al 91′ Dumfries prende il palo da distanza ravvicinata sfiorando dunque l’1-4. É l’ultima occasione di un incontro dal sapore veramente amaro.

Maria Laura Scifo

CONDIVIDI
Generated by Feedzy Consent Management Platform by Real Cookie Banner